giovedì 15 dicembre 2016

Medicina Vibrazionale

La medicina vibrazionale vede la materia come manifestazione energetica, gli esseri umani sono visti come reti di campi energetici che interfacciano con sistemi fisico-cellulari, questa rete è organizzata e alimentata da strutture di energia sottile che collegano la forza vitale con il corpo.
Vi è una struttura gerarchica di energie sottili che coordina la funzione elettrofisiologica, quella ormonale e quella cellulare all'interno del corpo fisico: è da tali elementi sottili che originano salute e malattia.

Questi sistemi energetici sono influenzati dalle nostre emozioni e dal livello di equilibrio spirituale, così come da fattori ambientali e nutrizionali. La chiave per il trattamento delle malattie non può consistere semplicemente in interventi fisici di rapida riparazione, ma deve essere cercata nella riprogrammazione dei campi energetici che governano la manifestazione della disfunzione a livello cellulare. La dimensione spirituale è la base energetica di tutta la vita poiché è l'energia dello spirito che anima la struttura fisica. La coscienza stessa è un tipo di energia totalmente legata alla manifestazione cellulare del corpo fisico. La medicina vibrazionale usa forme specializzate di energia per influenzare i sistemi fisici sbilanciati a causa di una malattia; ri-bilanciando i campi energetici che regolano la fisiologia cellulare, i terapeuti vibrazionali operano ad un livello superiore della struttura umana.

sabato 30 luglio 2016

LE PROPRIETA’ CURATIVE DELLA PROPOLI finito ora di travasarlo nelle bottigliette

1. ATTIVITA’ BATTERIOSTATICA E BATTERICIDA
Numerose sperimentazioni hanno dimostrato in vitro e in vivo, la capacità della propoli in soluzione idroalcoolica alla concentrazione del 10-20% di inibire losviluppo di vari ceppi batterici: E.coli, Proteus vulgaris, Mycobacterium tubercolosis , Bacillus alvei, B.subtilis, numerose salmonelle, Stafilococchi, Streptococchi, Corinebacterium difterite,Klebsiella ozaenae.
I costituenti maggiormente implicati nell’attività antimicrobica della propoli sono:l’OLIO ESSENZIALE, che si può ottenere mediante distillazione in corrente di vapore da propoli grezza, i FLAVONOIDI, in particolare galangina, pinocembrina,crisina gli ACIDI COLOROGENICO, CAFFEICO, BENZOICO, FERULICO, CINNAMICO, che si possono isolare e purificare mediante HPLC.
L’attività antimicrobica è correlata alla concentrazione dei principi attivi contenuti, che purtroppo è estremamente variabile, ecco perché diventa importante poter standardizzare il prodotto commerciale. Interessante è anche l’effetto sinergico della propoli e di alcuni antibiotici, come tetracicline, neomicina, polimixina, penicillina,streptomicina, biomicina, su colture di Streptococcus aureus e di Escherichia coli.
L’attività della propoli è legata sia ad una azione diretta sui germi, sia alla stimolo che esso esercita su processi di immunità umorale e cellulo mediata. L’azione immunostimolante consiste in un aumento della produzione di leucociti polinuceati, gamma globuline, attività timica in generale, in un potenziamento dell’attività mesenchimale e in un’attivazione della fagocitosi dei macrofagi, ciò sembra dovuto sempre ai flavonoidi. La propoli è in grado di inibire l’RNA polimerasi di alcuni batteri e può inibire la mobilità di certi germi, facilitando l’azione battericida di molti antibiotici, accelera la granulazione delle ferite e ne previene l’infezione.
2. ATTIVITA’ ANTIMICOTICA
L’attività antifungina sarebbe dovuta alla presenza di AC.CAFFEICO, PINOCEMBRINA, BENZIL-p-CUMAROLO, secondo altri anche alla GALANGINA, KEMPFEROLO, QUERCETINA e derivati dell’AC. CINNAMICO. La propoli si è rivelata particolarmente attiva contro la Candida (soprattutto Candida albicans), saccaromiceti, Trichomonas, Tricophyton, Microsporon. L’azione è essenzialmente micostatica e interessa lo strato superficiale della cute.
3. ATTIVITA’ ANTIVIRALE
Secondo alcune ricerche svolte, la propoli svolge un’azione inibente nei confronti dell’ Herpes simplex di tipo 1 e 2 ,Corona virus e circa dieci tipi di infezioni virali (influenza A e B, parainfluenza 1,2 e 3,Adenovirus, virus respiratorio sinclinale ed altri). L’azione sembra essere dovuta ad una limitazione dell’aggancio e della penetrazione del virus nelle cellule per interferenza della propoli con le neuraminidasi virali. L’attività è dovuta soprattutto ai flavonoidi, in particolare galangina, kempferolo, quercetina, ma anche acido caffeico e i suoi esteri (in particolare il CAPE). La propoli ha azione diretta nei confronti dell’ Herpes e dell’Adenovirus, perché ne inibisce la crescita e rallenta la sua moltiplicazione.
4. ATTIVITA’ ANESTETICA LOCALE
Ha un’azione paragonabile a quella indotta dalla novocaina e secondo alcuni autori maggiore della cocaina e procaina, con effetto sinergico se utilizzata con quest’ultima. Al contrario della morfina, la propoli non riduce il dolore da applicazione cutanea di calore, in soluzione alcolica è attiva contro il dolore di origine chimica, ma non contro quello di origine termica e tale azione non è legata all’attivazione del sistema oppioide e/o alla liberazione di sostanze oppioidi.
Estratti idroalcoolici presentano un buon effetto anestetico locale, con azione periferica sulle membrane mucose dell’occhio maggiore di quella prodotta con procaina. L’anestesia è di superficie, con scarso potere di penetrazione ed è molto utile in campo stomatologico, soprattutto dopo estrazioni dentarie, pulizie dei denti, quando le gengive sono irritate.
5. ATTIVITA’ CICATRIZZANTE, RIEPITELIZZANTE
Stimola la rigenerazione dei tessuti in caso di ferite o piaghe (si utilizzano crema e unguenti a base di propoli), favorisce l’assorbimento della vitamina C, importante per la sintesi del collagene.
6.ATTIVITA’ VASOPROTETTIVA
La propoli ha un’azione capillaro protettiva che agisce sulla fragilità e permeabilità dei capillari, aumentandone la resistenza e diminuendone la permeabilità. Quest’attività è dovuta alla frazione flavonoidica (detta fattore P): quercetina, rutina, apigenina etc, che hanno attività di antiaggreganti cellulari e migliorano la microcircolazione. Quest’azione viene potenziata dalla vitamina C.
7.ATTIVITA’ ANTIOSSIDANTE
Ha un’azione protettiva contro i danni provocati dai radicali liberi, grazie ai flavonoidi, alla vitamina E, al CAPE (ac.caffeico feniletilestere). I flavonoidi reagiscono con i radicali liberi, impedendo l’alterazione dei fosfolipidi di membrana e proteggendo gli acidi grassi insaturi mediante il blocco della perossidasi. Queste proprietà antiossidanti e antiirrancidenti potrebbero essere utilizzate sia in medicina, sia come antiirrancidente in oli, burri e grassi in campo cosmetico e alimentare, ricordiamoci che la propoli è un conservante naturale.
8.ATTIVITA’ ANTIFLOGISTICA
E’ comparabile con il prednisolone e l’ac. Acetilsalicilico (la comune Aspirina). L’ac.caffeico e i suoi esteri, in particolare il CAPE, i flavonoidi (quercetina,galangina), terpeni, ac cinnamico contenuti nella propoli, hanno effetto inibitore sulla produzione di eicosanoidi durante l’infiammazione, modulando il rilascio dei mediatori dell’infiammazione. La propoli ha attività anticomplemento, inibisce la lipo-ossigenasi in caso di fatti flogistici, facendo diminuire così il rilascio di prostaglandine e leucotrieni da parte dei macrofagi. La propoli è un ottimo antinfiammatorio prodotto per noi dalla farmacia delle api!
9.AZIONE ANTICARIE
I flavonoidi hanno attività antimicrobica verso lo Streptococcus mutans (ma anche sobrinus, cricetus) e inibiscono l’attività della glucosil trasferasi, che è la principale responsabile della carie nell’uomo, tutto ciò permette alla propoli di essere considerata anticariogena, in oltre viene anche impiegata in vari problemi stomatologici, tra cui periodontiti, piorree, ascessi, lesioni della polpa dentale.
10.AZIONE ANTITUMORALE
La propoli ha un’efficace azione antitumorale in vitro e in determinate condizioni sperimentali. E’ stato dimostrato che l’estratto etanolico di propoli ha effetto antimutagenico sul potere mutagenico delle daunomicine, benzopirene, aflatossine. Ha effetto immunostimolante e inibisce la crescita di tumori della pelle, facendo diminuire la sintesi di DNA.. E’ noto che la replicazione del DNA nelle cellule cancerose è molto maggiore che nelle cellule normali, perciò i composti che inibiscono la replicazione del DNA, colpiscono le cellule cancerose maggiormente delle cellule normali. La propoli inibisce la crescita delle cellule del carcinoma al colon e le lesioni preneoplastiche nel colon del ratto, riducendone il volume e l’incidenza. Le sostanze più attive ad azione antitumorale sono gli acidi fenolici e i loro esteri, in particolare il CAPE e i flavonoidi.
11.AZIONE ANTIGASTRITICA E ANTIULCEROSA
Questa caratteristica è dovuta ai flavonoidi, che esplicano ben tre azioni: un’azione antisecretoria a livello gastrico bloccando la sintesi dell’istamina, facendo diminuire quindi l’acido cloridrico presente nello stomaco; una azione antispasmodica e un’attività antibatterica nei confronti dell’Helicobacter pilori, accusato di essere il responsabile o di aggravare l’ulcera, queste proprietà sono dovute soprattutto alla galangina e crisina. In più la propoli ha anche un’azione anestetica locale che potrebbe contribuire alla diminuzione del dolore. Interessante è una ricerca condotta nell’ospedale di Klosterneburg dal professor Feiks, egli ha diviso in due gruppi i suoi pazienti affetti da ulcera allo stomaco e duodeno, a un gruppo ha somministrato la terapia tradizionale di farmaci, all’altro ha aggiunto anche la tintura di propoli. Dopo due settimane il 90%dei pazienti curati con la propoli non aveva più disturbi, contro il 55% dei pazienti curati con la terapia tradizionale. Feiks ha anche curato con la sola tintura di propoli 15 pazienti affetti da ulcera, riuscendo a guarirne 14. Sono dati molto incoraggianti!
12.AZIONE EPATOPROTETTIVA
I flavonoidi contenuti nella propoli hanno anche un’attività protettiva sul fegato, essi proteggono le cellule epatiche, diminuendo la loro degenerazione in caso di abuso cronico d’alcool e da altri fattori degenerativi.

Fonte: Dott. M. Elena Setti (
http://www.apicoltura2000.it/propoli/proprietacurative.htm)

FINITO DI PREPARARE LA PROPOLI IN SOLUZIONE ALCOLICA PURA, SONO DISPONIBILI 100 BOTTIGLIETTE CON CONTAGOCCE DA 10ML CIASCUNA AD UN PREZZO DI 10,oo € cad.



giovedì 28 luglio 2016

PRODOTTI DISPONIBILI a luglio 2016 e relativi prezzi

TINTURA MADRE DI IPERICO La tintura madre di iperico contiene inalterati i principi attivi della pianta, le indicazioni e l'azione sono le stesse della pianta da cui derivano riportate in letteratura. L'Iperico o Erba di S. Giovanni in tintura madre è una delle piante medicinali europee più valide per i problemi nervosi, utile per il rilassamento ed il benessere mentale. Ottimo rimedio per l'ansia, la tensione,l 'insonnia e la depressione intesa come disturbi dell'umore.
Sostanze funzionali: Iperico (Hypericum perforatum)
Usi tradizionali: Ansia-Angoscia, Disturbi del tono dell'umore , Insonnia, Nervosismo Azione: Rilassante
Proprietà: cicatrizzante, antinfiammatorio, antisettico, calmante, antibiotico, antivirale, antimicotico, astringente, antidepressivo, sedativo, balsamico, antibatterico, anticatarrale, antiflogistico, emolliente
Sintomi: ansia, depressione, insonnia, esaurimento nervoso, cistite, infiammazioni dei bronchi, infiammazioni vie uro-genitali, problemi alla pelle, ustioni, scottature.
L'iperico viene privilegiato per regolare il sonno e l’umore in occasione di disturbi legati alla stagionalità, all'età, a cambiamenti ormonali come la menopausa o a particolari momenti della vita. È molto efficace anche per ustioni e piaghe o anche in prodotti cosmetici dopo sole o per la couperose. Stimola la rigenerazione cellulare, per questo motivo è usato contro le ustioni, l’eritema solare, in caso di macchie della pelle, psoriasi, secchezza della cute del viso e del corpo, invecchiamento cutaneo, piaghe da decubito, smagliature, cicatrici, e segni provocati dall'acne.
Modalità d'uso: 60 gocce MASSIMO al giorno diluite in poca acqua o altra bevanda Quantitativi per dose giornaliera di 60 gocce (2ml): Hypericum perforatum (iperico) sommità T.M. 2ml Contenuto di Ipericina per dose giornaliera di 60 gocce pari a 0,6mg, rapporto ipericina/iperforine inferiore a 7. Avvertenze: Non superare la dose giornaliera consigliata. Se si assumono dei farmaci, prima di utilizzare il prodotto chiedere il parere del medico perché l'estratto di iperico può interferire sul loro metabolismo inibendone anche l'attività. L'estratto di iperico e controindicato in età pediatrica e nell'adolescenza. Tenere fuori dalla portata dei bambini di età inferiore ai tre anni. Se ne sconsiglia l'utilizzo in estate per l'azione foto sensibilizzante. Se ne sconsiglia l'utilizzo se si assumono farmaci anticoncezionali in quanto ne annulla l'effetto.  BOTTIGLIETTE DA 20 ml. prezzo 12.00€
___________________________________________
TINTURA MADRE DI VERBASCO Pianta officinale citata da Edgar Cayce, grande guaritore americano. Il verbasco, anche conosciuto come “tasso barbasso”, è una pianta molto comune che può raggiungere i 2 metri di altezza e la si trova ai margini delle strade, nei luoghi incolti. Originaria dell’Europa e dell’Asia, si diffonde con facilità, in Italia si trova nelle zone marittime e submontane. Il suo nome scientifico è Verbascum thapsus e appartiene alla famiglia delle Scrofulariaceae. Il suo fusto è simile ad una verga, mentre i fiori, di colore giallo, sono riuniti in gruppo. Le foglie, di forma ovale allungata, sono vellutate e di colore verde pallido. I fiori si raccolgono in giugno-agosto, appena si aprono. Il nome della famiglia botanica a cui appartiene il verbasco, Scrofulariaceae, deriva da scrofula, un ingrossamento delle ghiandole linfatiche che, in seguito, venne identificato come una forma di tubercolosi. Gli studi scientifici hanno dimostrato che la pianta in provetta, inibisce la crescita dei batteri responsabili della Tbc, patologia che si riteneva quasi scomparsa e che oggi è tornata a seminare ansia e preoccupazione. Il Verbasco, e' un eccellente calmante della tosse ed e' espettorante poiché calma le irritazioni e libera i bronchi (tracheite, raffreddore, raucedine). E' indicata in tutti i casi di Bronchite asmatica, Bronchite, Tonsillite, Tosse e Tracheite.
Modalità d'uso: 25 gocce diluite in poca acqua o altra bevanda da 1 a 3 volte al giorno Uso esterno: soluzione al 20-30% con acqua sterile o soluzione fisiologica per impacchi.  BOTTIGLIETTE DA 20ml prezzo 12,00€
__________________________        
TINTURA MADRE DI SALVIA Tradizione e storia: Dal latino salveo "sono sano, sto bene", ad indicare l'integrità di anima e corpo, "cur moriatur homo, cui Salvia crescit in horto? ", è pianta di certa importanza nella cultura medica antica. Ippocrate la indica per la detersione delle piaghe, Dioscoride e Plinio la indicano per "ulcere e malattie degli organi riproduttivi maschili.. per fermare i vomiti di sangue.. combattere la tosse e la bronchite acuta dovuta a raffreddamento. La Salvia Sclarea era indicata da Dioscoride per l'idropisia, ed era considerata per le grandi virtù essiccanti, tanto che Plinio la reputava utile persino per asciugare e bonificare stagni e paludi. Galeno la descrive come evidentemente "calda leggermente costrittiva". La Scuola Salernitana le riconosce la "capacità di fortificare i nervi, togliere il tremito dalle mani, abbassare la febbre, risanare le membra colpite da paralisi, favorire i mestrui ritenuti ed arginare quelli troppo abbondanti". Agrippa la definì erba sacra Azioni: diuretica, emmenagoga e favorisce il parto. Mitiga la tosse, riscalda il fegato e l'utero. Ferma la diarrea e purga l'intestino. Indicata per tutte le affezioni Fredde e Flemmatiche della testa e della articolazioni, agisce quindi su epilessia, letargia, paralisi, narcosi; fluidifica e fa espettorare i muchi bronchiali viscosi Flemmatici, evita l'aborto. Combatte le perdite uterine fredde e la sterilità. Scalda, asciuga, rafforza il feto. Favorisce l'espulsione dallo stomaco degli umori freddi e perversi. Cicatrizza le ferite, le ulcere e rafforza le gengive. Combatte il tremore degli arti. Organotropismo: utero (al massimo grado con l'artemisia), stomaco, testa, cuore/emozioni, polmoni, articolazioni, nervi. Indicazioni secondo l'uso tradizionale: Discinesie biliari, Dispepsie, Dismenorrea, Distonie gastrointestinali, Faringiti, Infiammazioni del cavo orale (faringiti, gengiviti, stomatiti), Inibente della secrezione lattea, Iperidrosi, Ipervagotonia, Menopausa, Oligoamenorrea). Uso esterno: Herpes labiale Controindicazioni: Sconsigliato in gravidanza ed allattamento, in caso di insufficienza renale. Non assumere per periodi prolungati. Interazioni: antidiabetici: può potenziarne l'efficacia per sinergia, sedativi: può potenziarne l'efficacia per sinergia antiepilettici: a causa dell'attività procunvulsivante, se ne sconsiglia l'associazione con anticonvulsionanti. A causa dell'elevato tropismo sul sangue ed apparato cardiovascolare, le principali interazioni riguardano anticoagulanti, antiaggreganti e cardiotonici, di cui può potenziare l'efficacia. Effetti collaterali: La somministrazione per via orale è stata collegata a nausea, vomito, dolori addominali, senso di stordimento, difficoltà di respiro. Dosi eccessive e prolungate possono determinare convulsioni, neurotossicità ed epatotossicità per la presenza di Tujone e canfora. Dosaggio: 30-60 gocce due volte al giorno preferibilmente prima dei pasti BOTTIGLIETTA DA 20 ml. prezzo 12,50€
____________________________
TINTURA MADRE DI ASSENZIO La Tintura madre di assenzio contiene inalterati i principi attivi della pianta, le indicazioni e l'azione sono le stesse della pianta da cui derivano riportate in letteratura: all'Assenzio tintura madre sono riconosciute le proprietà di promuovere l'appetito e di favorire la digestione stimolando stomaco e fegato. Gli sono riconosciute inoltre attività antisettiche, vermifughe ed emmenagoghe. Sostanze funzionali: Assenzio romano (Artemisia absinthium L.) Usi tradizionali: Digestione difficile , Dispepsia (dolorosa, nervosa, atonica) , Disturbi del ciclo , Mancanza di appetito , Vermi Modalità d'uso: 30 gocce diluite in poca acqua o altra bevanda da 1 a 3 volte al giorno Avvertenze: Le tinture madri non presentano controindicazioni se non quelle della pianta stessa, diluite in poca acqua possono essere somministrate a tutti, l'alcool in esse contenuto viene così diluito, per cui risulta innocuo. L'assenzio non va assunto in gravidanza e allattamento. BOTTIGLIETTE DA 20 ml. prezzo 11,50€
 ______________________________________
TINTURA MADRE DI MALVA SYLVESTRIS Tradizione e storia: Il termine Malva potrebbe derivare dal latino "mollire alvum" che letteralmente significa rendere molle e dal vocabolo greco "malachè" che significa lumaca, con riferimento ai succhi vischiosi della pianta che sono simili alla bava delle lumache. I principi attivi della Malva sono le mucillagini, che, come ormai sappiamo, regolano l'intestino, i flavonoidi con azione antiossidante, gli antociani, i tannini (malvina e malvidina) che sono presenti nei fiori e che hanno azione antinfiammatoria e anti-age (antietà), le Vitamina A, C, B-1, i sali minerali con azione curativa e depurativa sulla pelle ed il cuoio capelluto. Può essere usata nella pulizia dei denti, oppure tagliata a fettine, poggiata sulla parte da trattare, aiuta l'estrazione di schegge e spine ed è un ottimo rimedio per curare l'acne. La malva può essere anche impiegata sotto forma di crema emolliente e depurativa per la pelle e come shampoo in caso di capelli fragili. Azioni: La tintura madre di Malva è indicata per la tosse dovuta al calore, combatte le infiammazioni di polmoni, reni, vescica, intestino, utero; ammorbidisce e rinfresca, giova nelle febbri e facilità la produzione di latte. Si somministra ai Malinconici quando impazziscono. E' lassativa emolliente sicura, diuretica, favorisce fisiologicamente l'espulsione di Umidità dall'intestino e dai reni. Esternamente possiede una grande azione antinfiammatoria, che si esplica sia sulla cute sia sugli organi interni (reni vescica, intestino, fegato, milza). Eccellente anche come clistere. Organotropismo: in grado elevato stomaco e intestino. Inoltre polmoni, reni, vescica, utero. Coadiuvante in caso di: Acidità (ipercloridria o ipersecrezione gastrica), Colite, Esofagite, Gengivite, Infezioni ed infiammazioni del cavo orofaringeo, Acne (depurativo), Afte, Atonia intestinale, Colon irritabile, Diarrea (antidiarroico mucillaginoso), Eritemi e eritema solare, Gastrite, Infezioni (gastrointestinali), Infezioni o infiammazioni (oculari e delle palpebre), Stitichezza o stipsi, Ulcera (peptica, gastrica e duodenale), Ustioni e scottature, Ascesso e flemmone, Dermatosi, Faringite e rinofaringite, Foruncolosi, Lesioni cutanee - piaghe ferite abrasioni e screpolature (uso topico), Stomatite Controindicazioni: nessuna alle dosi normali eccetto in caso di ipersensibilità individuale Interazioni: Assorbimento di farmaci per os (riduce), farmaci antidiabetici orali (ne riduce l'assorbimento), tannini.  BOTTIGLIETTE DA 20 ml prezzo 11,00€
_________________________________________
TINTURA MADRE MALLO DI NOCE VERDE Il termine del noce "juglans" verrebbe da due vocaboli latini "Jovis e "glanda" che letteralmente possiamo tradurre ghianda di Giove, in quanto i romani avevano consacrato l'albero del Noce a Giove. Il Mallo di Noce fa parte del così detto Protocollo Clark, della dottoressa Hulda Clark, che invitiamo tutti i lettori, specialmente gli specialisti interessati, a leggere accuratamente. Principi attivi: Nel mallo ritroviamo l'iuglone ed anche la clorofilla, i tannini, l'acido malico e l'acido citrico con azione antiossidante. Organotropismo: Ghiandole linfatiche, intestino, organi digestivi, organi e-o tessuti di vari distretti corporei, pancreas, reni, sangue, sistema endocrino, sistema immunitario, stomaco, tessuto cutaneo, tubo gastro-enterico, vie urinarie, vie uro-genitali. Controindicazioni: in caso di ipersensibilità individuale.  BOTTIGLIETTE DA 20ml prezzo 12,00€
 _________________________________________
TINTURA MADRE DI LAVANDA L’uso interno di quest’erba officinale avviene sotto forma di tisana o di tintura madre, prevalentemente antispasmodica, la lavanda dall’interno allevia il mal di testa, i crampi intestinali, combatte la nausea, il singhiozzo, in caso di tosse svolge funzione sedativa ed espettorante, agisce anche sugli attacchi di asma, le bronchiti, le riniti, le sinusiti, e infine combatte le infezioni delle vie urinarie.  BOTTIGLIETTE DA 20ml prezzo 12,00€
________________________
TINTURA MADRE DI ROSMARINO Tradizione e storia: La tintura madre di Rosmarino è stata utilizzata soprattutto per uso esterno in caso di dolori reumatici, muscolari e nelle parassitosi. Impiegato in fumigazioni come preventivo delle malattie infettive. Per uso interno è stato impiegato come tonico (in enoliti) e in infusi come rimedio della gotta e come digestivo. Azioni: spasmolitico intestinale, emmenagogo, diuretico, si oppone al Freddo nello stomaco ed alla nausea, indicato per le affezioni delle vie respiratorie profonde, rafforza la milza, apre le ostruzioni epatiche, riduce le affezioni alla testa come l'epilessia, il sonno profondo e la narcosi, la paralisi. Con i fiori si produce la conserva "Dianthos" chegiova alle passioni del cuore e del Cervello. Riduce le perdite bianche, è sudorifero e fluidifica i muchi delle prime vie respiratorie. Esternamente è cicatrizzante, sia su ferite fresche che su ulcerazioni putride. Si fanno massaggi per le affezioni articolari e nervose dovute alla Freddezza. Anche in questo caso giova alla sincope ed alla paralisi. Organotropismo: stomaco, fegato, cuore/emozioni, cervello/sensibilità, milza, nervi. Malinconia. Indicazioni: Aerofagia, Colesterolo, Discinesia vie biliari, Dismenorrea e oligomenorrea, Epatite, Tonico vagale negli stati di debilitazione generale associata a cefalee ed emicranie, Insufficienza epatobiliare e intossicazione del fegato, Ipotensione (ipertensivo), Meteorismo flatulenza e fermentazioni intestinali, Reumatismi e dolori reumatici, Steatosi epatica (non alcolica), Nelle dispepsie con flatulenza soprattutto se connesse con stasi epato-biliare (azione colecistocinetica), Come diuretico deuricemizzante nelle dismetabolie. Uso esterno: nelle mialgie e nell'ipotonia muscolare Controindicazioni: controindicato in gravidanza per la sua attività procinetica Effetti collaterali: per dosaggi eccessivi si manifestano irritazioni gastriche e renali Tossicità: riconosciuto come non tossico BOTTIGLIETTE DA 20 ml 12.00€
__________________________________
TINTURA MADRE DI ELICRISO ( o impropriamente elicrisio ) secondo letteratura risulta utile per la funzionalità digestiva ed epatica. Inoltre tradizionalmente viene impiegato in diverse forme infiammatorie, é stata supposta alla base della sua azione antiinfiammatoria un meccanismo cortisono-simile. La pianta agisce in senso preventivo nelle allergie sia di origine respiratoria che alimentare.
La Tintura madre di elicriso contiene inalterati i principi attivi della pianta, le indicazioni e l'azione sono le stesse della pianta da cui derivano riportate in letteratura. BOTTIGLIETTE DA 20 ml 11.50€
__________________________________
TINTURA MADRE  PIANTAGGINE MAGGIORE Foglie (Plantago major), secondo letteratura erboristica, è utile per il benessere del vie respiratorie
La tintura madre di piantaggine maggiore contiene inalterati i principi attivi della pianta, le indicazioni e l'azione sono le stesse della pianta da cui derivano riportate in letteratura: Le foglie di piantaggine contengono glucosidi iridoidi, flavonoidi (luteolina), mucillagini, tannini, pectine, acido salico, sali minerali. La presenza di questi principi attivi conferisce alla pianta proprietà bechiche, espettoranti, antibatteriche, antinfiammatorie, astringenti.
L'azione antinfiammatoria della piantaggine è dovuta all'aucubina, che per idrolisi libera una genina biciclica di nome aucubigenina. Questo principio attivo possiede una marcata proprietà antiallergica e decongestionante, il cui meccanismo di azione si esplica nell'inibizione della sintesi dei mediatori dell'infiammazione.  L'aucubigenina inoltre contrasta la proliferazione del batterio Staphilococcus Aureo, rivelandosi un rimedio batteriostatico nei confronti di questo microrganismo.
Per questa ragione la piantaggine è utilizzata efficacemente negli stati infiammatori della cute e delle mucose, che rivestono bocca, gola e vie respiratorie in genere, in caso tosse, catarro bronchiale, bronchite cronica, allergia, sinusite;  e per le infiammazioni dell'apparato urogenitale; in presenza di reazioni allergiche e infezioni batteriche, grazie anche all'azione antisettica, esercitata dagli acidi fenolici (acido clorogenico e idrossibenzoico). Infine trova impiego come rimedio diuretico e remineralizzante per il suo contenuto di acido silicico,  zinco e potassio.
Per uso esterno, la piantaggine è cicatrizzante, lenitiva, antipruriginosa, decongestionante, per cui è indicata in caso di dermatosi, piccole lesioni della pelle, acne, infiammazioni palpebrali e oculari anche di natura allergica. BOTTIGLIETTE DA 20 ml 11.50€
__________________________________
TINTURA MADRE DI MELILOTO Le sommità fiorite del Melilotus officinalis contengono flavonoidi, tannini e glucosidi cumarinici, che per idrolisi enzimatica, rilasciano cumarine. Tra queste quella maggiormente rappresentata è il melilotoside, il quale si trasforma poi in cumarina. il cui effetto principale è quello sul drenaggio linfatico.
La tintura madre di meliloto è perciò indicata nel trattamento dell'insufficienza venosa e linfatica, in presenza di edemi e gonfiori agli arti inferiori, ritenzione idrica, vene varicose, flebiti, gambe pesanti, emorroidi e celulite, in quanto migliora la microcircolazione periferica; la circolazione venosa e linfatica, rinforza le pareti delle vene e fluidifica il sangue. Inoltre l'estratto idroalcolico della pianta possiede proprietà calmanti, spasmolitiche utili in caso di insonnia, stati di nervosismo e irritabilità. BOTTIGLIETTE DA 20ml prezzo 10,00€
__________________________________
SOLO PER MAGGIORENNI TINTURA MADRE DI DAMIANA AFRODISIACO Descrizione NOVITÀ ASSOLUTA!!! Tintura Madre di Damiana PURA!!! Il nome botanico Turnera deriva dallo scienziato inglese William Turner che la classificò, per primo. La damiana è nota con il nome di tè Messicano, già conosciuta ai tempi dei Maya, che la usavano come tonico. Le donne messicane hanno l’abitudine di bere un infuso di damiana un paio d’ore prima di coricarsi, per sedurre e suscitare eccitazione al proprio uomo. In Messico viene inoltre impiegata per curare l’asma, la bronchite, il diabete, la dissenteria, la dispepsia, le emicranie, la paralisi. La damiana è inserita nel formulario nazionale degli Stati Uniti, come afrodisiaco e come rimedio per l’impotenza e la frigidità. E’ inserita anche nella farmacopea britannica, indicata come rimedio per neurosi, impotenza, frigidità, ansia da prestazione ed esaurimento nervoso.
_________________________________________
I Fiori di Kainua floriterapia Metodo di Bach
I fiori italiani de “I Fiori di Kainua” crescono spontanei all'interno del Parco Storico di Monte Sole, un territorio incontaminato, che per la sua posizione geografica, possiede un clima mediterraneo, selvaggio, in certi periodi dell’anno è spazzato dal vento forte, ed è, per me, definito "un Paradiso di Erbe ed essenze Officinali". I fiori raccolti, pertanto possiedono vibrazioni armoniche e aminiche, dalle quali sono certamente influenzati, condividendone lo stesso patrimonio genetico e la stessa natura divina. Questi fiori ed essenze che condividono con Noi lo stesso habitat, sono quindi particolarmente in sintonia perfetta con le nostre frequenze vibratorie.
STELLA di BETLEMME o latte di gallina (termine volgare italiano). Dona Forza interiore pronta guarigione. nonostante uno shock, un intervento, ecc I movimenti sono più' sciolti, facili, la riabilitazione più' rapida. Si recupera la fermezza emotiva e la solidità mentale. Si integrano gli eventi traumatici con la vita vedendo il lato positivo della situazione e si accetta il lato negativo, ritrovando la forza di vivere. Smuove l' energia bloccata, aiuta il fluire delle emozioni e spinge ad affrontare il dolore senza reprimerlo. Rimette in moto le capacita' di autoguarigione. E' il fiore del risveglio alla vita.. Tintura Madre realizzata con il metodo del medico inglese Bach, e perfezionata con tecniche sciamaniche di Akün Sumiruna. Indicato per coloro che si trovano in uno stato di grande angoscia a causa di situazioni che, in un dato periodo, hanno provocato tanta infelicità: lo shock di una brutta notizia, la perdita di una persona cara, lo spavento per un incidente. Questo rimedio è indicato per coloro che hanno bisogno di consolazione e conforto, per neutralizzare gli effetti di ogni trauma, passato o presente. Rimedio naturale per: Angoscia, Calma, Donare equilibrio, Forza d’animo, Infelicità, Shock. BOTTIGLIETTA CON CONTAGOCCE DA 20 ml prezzo 13,50€ | da 10 ml prezzo 10,oo€
 _______________________________________
CARPINO BIANCO Corrisponde al rimedio inglese di Bach: Hornbeam (californiano Hornbeam e francese Charme) Viene usato per la stanchezza, soprattutto quella mentale, per chi dubita di riuscire a fare fronte al lavoro quotidiano. Ma è una stanchezza che svanisce immediatamente quando si fa qualche cosa di particolarmente interessante. Questo fiore aiuta a riprendere l'entusiasmo e favorisce il coinvolgimento nella vita di ogni giorno. Molto utile per la "sindrome del lunedì" BOTTIGLIETTA CON CONTAGOCCE DA 20 ml prezzo 13,50€ | da 10 ml prezzo 10,oo€
______________________________
CASTAGNO Corrisponde al rimedio inglese di Bach: Sweet chestnut (californiano Sweet Chestnut e francese Chataignier) Per quelle persone che si sentono talmente disperate da non vedere più una via di uscita. Vivono nel buio e l'angoscia può diventare tanto estrema da sembrare insopportabile e si ha la sensazione di aver raggiunto il limite estremo della sopportazione. Spesso questa disperazione è nascosta dentro di sè. Il fiore dona coraggio, fede e speranza; apporta fiducia nella vita BOTTIGLIETTA CON CONTAGOCCE DA 20 ml prezzo 13,50€ | da 10 ml prezzo 10,oo€
_____________________________________________
VITALBA CLEMATIS Indicata per i sognatori, gli assenti, gli addormentati, per coloro che non sono mai completamente svegli e non provano nessun particolare interesse verso la vita; per la mancanza di concentrazione e di vitalità; sono spesso persone quiete, tranquille, non propriamente felici della loro condizione, assorbite dai pensieri e dalle fantasie, sonnolenti e distratti, romantici, fantasiosi e irrealizzabili e che vivono più nel futuro che nel presente, sperando sempre in tempi più felici, in cui potranno realizzare i loro ideali. Rimedio naturale per: Creatività pratica e produttiva, Distrazione, Scarsa attenzione. BOTTIGLIETTA CON CONTAGOCCE DA 20 ml prezzo 13,50€ | da 10 ml prezzo 10,oo€
____________________________________
QUERCIA Corrisponde al rimedio inglese di Bach: OAK (californiano Oak, francese Chene) Per coloro che non si arrendono mai. Sono grandi lavoratori, lottano contro ogni difficoltà, senza mai perdersi d'animo, ma per fare questo perdono la gioiosità della vita e non si concedono mai riposo e svago. Rischiano un crollo improvviso per la troppa stanchezza accumulata che riescono a nascondere agli altri . Sono persone affidabili e spesso costituiscono la colonna portante di un'azienda, o di una famiglia. Il fiore fa accettare i propri limiti, insegna a fermarsi per riposare e per svagarsi, potendosi così ricaricare. BOTTIGLIETTA CON CONTAGOCCE DA 20 ml prezzo 13,50€ | da 10 ml prezzo 10,oo€
_____________________________________
ROVO Corrisponde al rimedio californiano Blackberry e francese Mure sauvage Scioglie gli atteggiamenti e i pensieri legati alla paura che bloccano ogni azione, libera dalla confusione e favorisce la traduzione del pensiero in azioni, armonizzando volontà, pensiero e azione. Sblocca l'energia bloccata, dona forza e controllo mentale. Utile per predisporre alla meditazione, ha funzione catalizzatrice BOTTIGLIETTA CON CONTAGOCCE DA 20 ml prezzo 13,50€ | da 10 ml prezzo 10,oo€
__________________________________________
Oleoliti 100 ml
IPERICO e LAVANDA OFFICINALIS prezzo 12,40€
OLIO CONTRO I DOLORI MUSCOLARI E ARTICOLARI oleolito di varie erbe e radici in proporzione variabile, ingredienti: Olio Extravergine di oliva, Piper nigrum, Cinnamomum zeylanicum, Capsicum annuum, Eugenia caryophyllata, Calendula Officinalis, Harpagophytum procumbens. prezzo 14,40€
I prezzi si intendono alla singola bottiglia




Eccomi di ritorno dopo un anno

Nulla di trascendentale .... semplicemente avevo tanto da fare, nuovi progetti e una produzione molto importante, nonché gli immancabili mercati

In un anno sono riuscito, passeggiando nei boschi, a raccogliere ben 14 erbe officinali e a trasformarle in tinture madri.....

Ma cosa sono le tinture madri?

Le Tinture Madri, sono preparazioni idroalcoliche ottenute per macerazione a freddo in solvente idroalcolico di opportuna gradazione della pianta fresca, quando ciò e possibile. L'operazione è condotta in modo tale da ottenere una quantità in peso di Tintura Madre dieci volte maggiore del peso della pianta disidratata.